Pillole di illCare – Reflusso gastrico

Bentornati alle “Pillole di illCare”!
Oggi affronteremo un argomento particolarmente spinoso: il reflusso gastroesofageo.
Il reflusso gastroesofageo è causato dal reflusso dell’esofago del contenuto dello stomaco e del duodeno. L’acido biliare e la bile contenuti nello stomaco possono aggredire la mucosa dell’esofago provocando danni e un infiammazione e quindi, una sensazione di bruciore.

Col tempo l’infiammazione poi evolvere in danni sempre più gravi fino ad arrivare all’ulcera. La causa principale del reflusso gastroesofageo è una diminuzione del tono del cardias la valvola che separa lo stomaco all’esofago. Altri fattori possono essere cibi grassi, nicotina e caffeina, altre volte la causa può essere l’assunzione di un abbondante pasto.
Più in generale possono essere motivi di insorgenza di reflusso gastroesofageo tutte quelle condizioni che aumentano la pressione gastrica come obesità o la gravidanza. In linea di massima i sintomi si possono dividere in due grandi rami extra esofagei ed esofagei.

In dettaglio andiamo a vedere cosa sono i sintomi esofagei, particolarmente frequenti sono le pirosi e i rigurgiti.
Altri sintomi tipici sono la difficoltà e il dolore durante la deglutizione: è un dolore simile all’angina nel torace.

I sintomi extra esofagei sono faringite e raucedine dovuta l’infiammazione delle corde vocali e subito di seguito, tosse stizzosa e difficoltà nella respirazione.

La diagnosi di reflusso gastroesofageo si ha con la pH-metria delle 24 ore, questo per distingue dai normali flussi fisiologici da quelli patologici.
La terapia di solito è basata su uno stile di vita sano e un’alimentazione corretta, in alcuni casi vengono associati anche inibitori di pompa protonica per ridurre l’acidità dei succhi gastrici, mentre gli antiacidi e gli alginati sono usati al bisogno per dare un sollievo immediato da disturbi.

Vi ricordo che i nostri sono solo suggerimenti e che prima di assumere qualsiasi medicinale sostanza, dovete chiedere al vostro farmacista o medico di fiducia.

Arrivederci alla prossima!

It's only fair to share...Email this to someoneShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento