kit piede d’atleta

Il piede d’atleta

Il piede d’atleta (o tinea pedis o anche tricofitosi) è una micosi causata da un fungo che si localizzano inizialmente tra le dita della pianta del piede.

È frequente soprattutto d’estate, quando il caldo il sudore favorisce la macerazione della pelle, rendendola indifesa dagli attacchi. Il contagio avviene per contatto con il terreno del piede, quasi sempre in piscina o negli spogliatoi oppure usando calzature indossate da altri già contagiati. Altra situazione in cui prospera il fungo, sono le scarpe da ginnastica, che non hanno una adeguato sistema di traspirazione.

L’infezione causa alcuni disturbi che possono essere asintomatica che possono riguardare la difficoltà a calzare le scarpe oppure può estendersi alle unghie, che appariranno inspessite. Altri sintomi possono essere:

  • Il paziente ha prurito e/o sensazione di bruciore e/o di tensione tra le dita della pianta del piede
  • La cute tra il terzo ed il quarto spazio fra le dita del piede inizia ad arrossarsi, a desquamarsi e a fessurarsi e diviene umida
  • In genere la pelle desquamata può comparire rossa brillante a causa dell’infiammazione.
  • Possono comparire piccole vescicole ed eruzioni con conseguente abrasioni purulenti e piccole ragadi.

La prevenzione è fondamentale tenere sempre i piedi freschi ed asciutti e non camminare senza scarpe, nemmeno in casa. Si raccomandano quindi scarpe che permettono la traspirazione, calze di cotone (che possono essere lavate ad alte temperature per eliminare i germi) e l’uso di ciabatte e di asciugamani personali in piscina. È importante asciugare sempre bene i piedi, soprattutto tra le pieghe delle dita.

 

 

Si tratta di un’infezione che non può guarire da sola. Il più delle volte, comunque, è sufficiente un prodotto reperibile in farmacia con Dr. Scholl piede d’atleta.

La terapia può prevede uso di creme antimicotico, ma più efficace è un intervento sistemico che provoca la guarigione nella maggior parte dei casi con un trattamento di 7-10 giorni (questi due dietro consulto di specialista).

Durante tutto il trattamento è consigliabile lavare i piedi con detergenti antimicotici come Dermon DERMICO per evitare l’auto-contagio si devono cambiare quotidianamente gli asciugamani usati per asciugare i piedi o ancora meglio delle salviette in carta assorbente usa e getta. È consigliabile proseguire con il trattamento ancora per almeno una settimana dopo la scomparsa dei sintomi per evitare che il disturbo si ripresenti. Infatti il fungo può continuare a persistere nelle unghie o nei capi e comunque bisogna sempre evitare di tenere i piedi nell’umido e quindi asciugarli sempre bene.

 

It's only fair to share...Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento